benefici corporei delle danze esistenti

I benefici corporei delle danze esistenti

Esistono molteplici stili di Danze, molte delle quali nate ed evolute in parallelo alla storia dell’umanità, influenzate da periodi e vicende storiche che ne hanno modificato in alcuni casi, tantissimi fattori.
Il ballo ha comunque da sempre occupato un’importante fetta della cultura generale dell’essere umano, in un primo momento esclusivamente per venerare, celebrare o ringraziare divinità o sovrani, mentre a livello contemporaneo,
la danza occorre maggiormente per divertimento o pura espressione artistica; ad ogni modo danzare rientra (e rientrava) tra le attività più frequenti da utilizzare se si desidera mantenersi in forma senza per forza di cose accorrere alla tradizionale palestra con i relativi corsi dedicati al fitness.

Ecco tutti i benefici che il nostro fisico può ottenere danzando

Come già accennato, la danza è sicuramente un ottimo surrogato del classico esercizio di ginnastica finalizzato al benessere, la danza può essere infatti un metodo per restare in ottima forma divertendosi, costituisce un fantastico metodo di allenamento per qualsiasi età o preparazione, possiede infatti un’infinita gamma di esercizi per la preparazione fisica, che sfociano nei relativi benefici fisici a breve o medio termine tra i quali:

  • miglioramento dell’apparato circolatorio e respiratorio (con relativo aumento della tenuta aerobica)
  • incremento delle capacità muscolari: elasticità, forza e resistenza (e chiaramente anche del tono)
  • favorisce un maggior controllo sul mantenimento del peso corporeo (ballando infatti si bruciano moltissime calorie)
  • incrementa l’equilibrio generale della struttura corporea, aumentando anche l’abilità derl movimento nello spazio, tanto da modificare in meglio ogni tipo di movimento quotidiano
  • miglioramento generale di fattori come: agilità e coordinazione aumentando la sicurezza fisica
  • favorisce il vompattamento cellulare osseo riducendo i rischi di malattie ossee di varia natura
  • incrementa notevolmente le capacità mentali, favorendo un miglioramento anche sotto l’aspetto psicologico e quindi del benessere generale della mente e del corpo.

Il ballo può essere concepito e ballato con diverse metodologie, esistono infatti danze nelle quali bisogna partecipare in coppia, altre danze dove bisogna stare da soli ed altre ancora (oggi molto diffuse), nelle quali è persino un gruppo di danzatori che può partecipare.

Stili e classificazione delle Danze esistenti

Esistono svariate tipologie di balli, ognuno di essi con le proprie peculiarità, gli stili di danze più conosciute sono:

  • il Balletto accademico (danza classica): è per antonomasia la madre di tutte le danze accademiche enon solo, si sviluppa sulla musica classica e racchiude tutte le figure di danza più conosciute, ogni suo particolare movimento viene infatti codificato per mezzo di un preciso nome, il più delle volte in lingua francese.
  • il Ballo liscio (o liscio unificato): molto conosciuto in territorio Italiano, il ballo liscio e il ballo da sala sono danze di carattere folklorico che nascono dalla cultura popolare di un preciso paese, tramandate da generazione in generazione, questi balli sono ancora oggi molto conosciuti ed in voga.
  • l’Hip Hop (danze urbane): conosciuto maggiormente nel settore giovani, l’hip hop si spinge oltre la semplice cultura urbana proveniente dai quartieri di New York , per giungere fino al cuore delle capitali europee e di tutto il globo, caratterizzato dal mix continuativo ed evolutivo dello stile che lo contraddistingue, rimane probabilmente una delle danze più conosciute e ballate al mondo.
  • Breakdance (B-boying): è l’antenato dell’hip hop, qui non basta saper ballare, bisogna essere qualcosa di molto più forte e preparato per esercizi fisici al limite dell’umano.
  • Danza del ventre (Bellydance): è la danza che ha aiutato le donne di tutto il mondo nella loro rivoluzione artistica, rappresenta il riscatto del mondo femminile ed è caratterizzata dalla sensualità, dalla bravura e dalla leggiadria della donna.
  • Ballo Latino Americano: questo grande insieme contiene tantissime danze, tra le più conosciute abbiamo la Salsa, il Merengue, la Bachata, il Mambo, il Son, la Timba, il Reggaeton, il Dembow e molti altri; tutte queste danze possiedono un miscuglio di influenze africane e caraibiche, pertanto, possiedono ritmi forti, sensualità, passione e movimenti corporei molto difficili ma altrettanto divertenti una volta appresi.

Queste qui sopra sono solo un esempio di una minimale parte di tutte le danze realmente esistenti sulla faccia della terra, se dovessimo elencarle tutte non basterebbe un solo articolo, di seguito altri esempi di danze esistenti:
Jazz, Tap Dancing, Dancehall, Pole Dance, Contemporary, Modern, Tango argentino, Rumba, Mambo, Cha Cha, Tribal Fusion, Twerk, Flamenco, Sevillanas, sottogeneri dell’hip hop come: il Kramping e così via…

…Insomma c’è l’imbarazzo della scelta, bisogna avere solo voglia di iniziare a muovere i primi passi…